TACCHINO AL CURRY con CUBO di QUINOA e TORRE di RATATOUILLE

Domenica sera iperproteica…(la fatidica data della maratona si avvicina!!!).
Si parte con della semplice fesa di tacchino a striscioline saltata nel wok con un goccio d’olio evo e del curry dolce e si prosegue con il CUBO di QUINOA…yes quinoa…il riso degli Atzechi. 


…UN PO’ DI INFORMAZIONI UTILI:

la pianta della quinoa è un’erbacea annuale originaria della Bolivia e del Perù, che cresce ad altissima quota e che viene erroneamente considerata un cereale; in realtà la quinoa è imparentata con la la famiglia degli spinaci e delle barbabietole. La quinoa è una pianta molto resistente che non richiede particolari attenzioni; la sua spiga genera dei chicchi di forma rotonda, molto simili a quelli del miglio. La varietà che viene comunemente coltivata risponde al nome scientifico di Chenopodium quinoa, cresce in modo spontaneo ma viene anche coltivata da migliaia di anni, soprattutto nella regione delle Ande dove rappresentava il piatto principale della popolazione Inca e veniva chiamata grano madre.
La quinoa è una delle piante con più proprietà nutritive al mondo. Pur essendo utilizzata come un cereale, a causa del suo contenuto abbondante di amido, la quinoa non contiene affatto glutine ed è pertanto indicata nella dieta delle persone affette da celiachia.
La quinoa è composta principalmente da: proteine ( 13 %), carboidrati ( 60,1 %), grassi ( 6,7%), fibra alimentare ( 8,6%). Sono presenti importanti minerali come il magnesio, il sodio, il fosforo, il ferro e lo zinco. l’apporto vitaminico è garantito dalla presenza di vitamine del gruppo B, la vitamina C e la vitamina E, quest’ultima molto importante per le sue proprietà antiossidanti.

Nella composizione della quinoa sono presenti due importanti aminoacidi: la lisina, importante per la crescita delle cellule cerebrali, e la metionina, un aminoacido essenziale che si assume solo tramite alimentazione, poiché il nostro organismo non è in grado di sintetizzarla; la metionina svolge un ruolo fondamentale nella metabolizzazione dell’insulina. Questa antica pianta è in possesso di proprietà salutari; l’abbondanza di magnesio è in grado di prevenire malattie cardiovascolari, aritmie ed ipertensione. La vitamina E, un ottimo antiossidante, ha proprietà protettive nei confronti dell’azione dei radicali liberi e delle cellule del sistema cardiocircolatorio. Lisina e vitamina C, entrambi presenti nella quinoa, svolgono un’azione attiva nel contribuire alla stabilità del tessuto organico.

Grazie alle sue caratteristiche la quinoa è un alimento perfetto per l’alimentazione di tutti ma in particolare degli sportivi e degli anziani, per non dimenticare poi i maniaci della diete.





METODO BASE PER LA PREPARAZIONE DELLA QUINOA : 

METTERE LA QUINOA IN UNA CASSERUOLA CON L’ACQUA FREDDA (NELLA PROPORZIONE DI 2 PARTI DI ACQUA PER UNA DI QUINOA), AGGIUNGERE SALE E PEPE. CUOCERE A FUOCO VIVO FINO AD EBOLLIZIONE, POI ABBASSARE LA FIAMMA. MESCOLARE, COPRIRE E CUOCERE FINCHE’ L’ACQUA SARA’ EVAPORATA, AGGIUNGERE L’EMULSIONE DI SUCCO DI LIMONE E OLIO D’OLIVA. FAR RAFFREDDARE MESCOLANDO DI TANTO IN TANTO.

Tags: , , , , , ,

Autore:cuocapaglia

Sono nata il 14 aprile. Il mio spirito creativo ed eclettico mi spinge sin dall'infanzia ad accostare pentole e alambicchi dividendomi tra la farmacia e la cucina. Amo giocare con il cibo. Fluttuo gioiosamente tra il mangiar sano ed il piacere di mangiare. Credo in una cucina consapevole tuttavia fantasiosa e colorata intrisa di arte, scienza e fantasia.

ancora nessun commento

Scrivi la tua risposta