MANGIAMO VIOLA

mangiamo viola…saremo belli dentro e belli fuori…

mangiamo viola

Mangiamo viola con il re di questo colore: il cappuccio viola! Questo splendido vegetale è ricco di antociani, carotenoidi con una potente azione anti ossidante e antiaging. Previene le infiammazioni e ci aiuta a combattere i radicali liberi.

Il cappuccio viola è ricco di vitamina C, vitamina A , selenio e zolfo. Questi nutrienti sono fondamentali per rafforzare il nostro sistema immunitario.

Anti ossidante e anti cancerogeno, il cappuccio viola, aiuta a regolare il colesterolo nel sangue grazie all’abbondanza di pigmenti fenolici. Gli stessi che contribuiscono a donarci una pelle pura e luminosa!

Le sue fibre hanno un effetto prebiotico per il nostro intestino. Per concludere, il cappuccio ha pochissime calorie, così mangiamo viola e mangiamo light!!!

mangiamo viola
vellutata fredda con fiori eduli

mangiamo viola:  ingredienti

  • cappuccio viola  250 g. 
  • cipolla 1/2
  • sedano 1 costa
  • carota viola 1/2 
  • piselli freschi 100 g
  • semi di canapa decorticati  1 cucchiaio da cucina
  • carbone vegetale  1 cucchiaino da te
  • farina  50 g.
  • acqua  100 mL.
  • sale 1 cucchiaio da cucina
  • olio evo  3 cucchiai da cucina
  • latte di mandorle non zuccherato 150 g.
  • aceto di mele  1 cucchiaio da cucina

mangiamo viola: procedimento 

Laviamo le verdure e tagliamole a pezzi. In una casseruola mettiamo a cuocere con 3 bicchieri di acqua cappuccio, cipolla, sedano e carota. Impastiamo la farina con il carbone vegetale con un  cucchiaio d’olio, sale ed un po’ d’acqua. Creiamo un panetto e lasciamolo riposare sotto un telo di cotone per il tempo di cottura della vellutata. Scottiamo i piselli in acqua bollente per qualche minuto. Raffreddiamoli in acqua e ghiaccio. In questo modo non ossideremo la clorofilla che dona il loro verde brillante. Avvalendoci di un mixer ad immersione emulsioniamo i piselli con il latte di mandorle l’olio d’oliva e l’aceto di mele…mangiamo viola!

Frulliamo tutte le verdure ormai cotte in un potente food processor tenendo da parte l’acqua di cottura che potrà essere aggiunta a seconda della densità desiderata della  vellutata. Formiamo due dischi con la pasta al carbone e scottiamoli per pochi minuti su una piastra di ghisa ben calda.

Mangiamo viola servendo la vellutata in una cocotte formando sopra una spirale (Koru) con l’emulsione di piselli ed una spolverata di semi di canapa. Serviamo con i crostoni parzialmente immersi.

mangia viola
vellutata di cappuccio viola, Koru di piselli e crostino al carbone

Tags: , ,

Autore:@erikacoromerchef

Sono nata il 14 aprile. Il mio spirito creativo ed eclettico mi spinge sin dall'infanzia ad accostare pentole e alambicchi dividendomi tra la farmacia e la cucina. Amo giocare con il cibo. Fluttuo gioiosamente tra il mangiar sano ed il piacere di mangiare. Credo in una cucina consapevole, fantasiosa e colorata intrisa di arte, scienza e curiosità.

Seguici su....

Subscribe to our e-mail newsletter to receive updates.

ancora nessun commento

Scrivi la tua risposta