FRITTATA ANGELO CUSTODE CON MIX DI VERDURE BIOREKK

Finalmente si avvicina la primavera ed esco dal letargo mediatico che mi ha colpito in quest’ultimo mese. Del resto se non ti senti la voglia né di fotografare né di scrivere è meglio stare fermi ed ASCOLTARE. Anche se ultimamente ho sentito tante di quelle cazzate che quasi quasi potevo continuare con le mie, che di sicuro avrebbero fatto meno danni alla nazione (!)…
Oggi è Domenica, una santa domenica di cazzeggio, o quasi. Ho una splendida cassetta di verdure biologiche che non aspetta altro di essere lavorata.
CONTENUTO:
carote
scalogno
porri
patate
zucca
carciofi
(questo è quanto userò)
in più ci sono verze,coste, arance e mandarini per la modica cifra di € 17,00. ;-))
 L’idea è quella di tagliuzzare queste verdure in modo non omogeneo e di farle saltare per un po’ nel wok preparato però prima con una pregiatissima quanto casuale selezione di spezie speziatissime e sognanti.

Dallo scaffale magico, riordinato e ripulito in onore dell’imminente primavera ho scovato queste erbette:
“Schutzengel:gewürz-blüten-zubereitung kbA”.
Ora cerco in qualche modo
di tradurre: ANGELOCUSTODE preparazione da
ortaggi “sanguinanti”…

Ingredienti:

carota disIdratata

coriandolo

aglio

fiordalisi

pepe nero

scorza d’arancia

cristalli di sale

barbabietola

cumino

curcuma

semi di senape gialla

foglie di salvia

fieno greco

sale marino

rosmarino

foglie di alloro

timo

Il tutto rigorosamente da coltivazione

biologica.

Ecco il “mappazzone” come lo chiamerebbe qualche chef stellato, prima dell’incontro con le uova.
Ed ecco la frittata cotta con il massimo della cura e dell’amore.
BELLA, BUONA…E SE POI CONTIENE PURE UN MIX DETTO ANGELO CUSTODE MI DIVENTA NON SANTA MA BEATA SI!!!!!

Tags: , , ,

Autore:cuocapaglia

Sono nata il 14 aprile. Il mio spirito creativo ed eclettico mi spinge sin dall'infanzia ad accostare pentole e alambicchi dividendomi tra la farmacia e la cucina. Amo giocare con il cibo. Fluttuo gioiosamente tra il mangiar sano ed il piacere di mangiare. Credo in una cucina consapevole tuttavia fantasiosa e colorata intrisa di arte, scienza e fantasia.

ancora nessun commento

Scrivi la tua risposta